CAMPO PER TUTTI

CAMPO PER TUTTI


Il campo di calcio in pozzolana di Valle Aurelia  posto accanto alle vecchie case dei fornaciai nel cuore del Parco del Pineto  da anni versa in condizioni di degrado e abbandono
Per questo motivo, il fine settimana del 27 e 28 ottobre 2018, i cittadini, i volontari e le associazioni del territorio, insieme ai ragazzi del quartiere, rifugiati e richiedenti asilo che militano nella squadra di calcio popolare Pineto United hanno organizzato due giornate dedicate all’impegno e all’affermazione dei valori dello sport e della lotta al razzismo  per restituire questo campo all’intera comunità
In ciascuna delle due giornate, dalle 10:00 alle 17:00, i promotori dell’iniziativa sfalceranno e ripuliranno tutta l’area.
Alle 13:00 una pausa per riprendersi dalle fatiche, con un pic-nic in cui ognuno porterà qualcosa da mangiare
Domenica pomeriggio, dopo pranzo, i ragazzini del quartiere sono invitati a partecipare per giocare al calcio con i ragazzi di Pineto United e per ascoltare la loro storia.
Invitiamo tutti i cittadini alla partecipazione, per riprenderci questo “bene comune”, vero avamposto di resistenza sportiva e popolare!

No, questo non era l’Olimpico, ma solo un campetto di terra battuta, con la bandierina del calcio d’angolo tutta rattoppata e il difensore che alle brutte sparava la palla nel canneto. Questo era un campo di terza categoria, ruspante come la pozzolana di un palcoscenico dove, se per caso ti scordavi dov’eri, c’era sempre una voce che ti riportava alla realtà: “Aoh! E guarda che stamo a Valle Aurelia, mica a Real Madrid!”.
Ma questo campo ha le sue storie da raccontare: come quelle di una tradizione orale disseminata tra il bar, la sezione e la parrocchia e come quella, leggendaria, dell’ex terzino della nazionale Giacomo Losi: “Core de Roma”, mitico capitano dei tempi cupi. Negli anni ‘50, quando Losi esordiva in serie A, Valle Aurelia si chiamava ancora la Valle dell’Inferno. E la squadra della borgata, la Stella Rossa, militava nel campionato regionale, disputando le sue partite sul campo, oggi sparito, ubicato nell’area in cui si svolge attualmente il mercato rionale.
Ma il calcio, nella Valle, è sempre stato di casa: così negli anni ’60-’70, la rosso-verde Valle Aurelia e la bianco-rossa Valle dell’Inferno battagliavano sui campi polverosi della borgata, la prima su quello che fu poi ingoiato dal cemento dei palazzoni, la seconda su un campo in pozzolana posto accanto alle vecchie case dei fornaciai, nel cuore del parco del Pineto.
Oggi questo campo rappresenta uno degli ultimi avamposti di resistenza sportiva e popolare a Valle Aurelia, e, per questo motivo, le associazioni del territorio, unite per il Pineto, sono chiamate a restituirlo alla comunità, liberandolo da incuria e degrado.

Evento promosso da:
Pineto United
Il Pineto nel cuore ❤️onlus
Pinacci Nostri
Spazio Sociale Ex 51
Comita To Valledellinferno
Comitato di quartiere Valle Aurelia
Cooperativa sociale L’Accoglienza Onlus “Casa Betania”
Fuori Contesto
Nemo – Festival di Arte e Cultura
Sinergy

In caso di pioggia l’evento sarà annullato

Per raggiungere il campo, percorrere tutta via di Valle Aurelia, superare il civico 79 e, in fondo, oltrepassare la sbarra che la separa dall’ingresso del Parco del Pineto

This entry was posted in General, Iniziative, Sport and tagged , , , . Bookmark the permalink.