Passaggio radio su Ror: lo sfruttamento del Sahara occidentale

Passaggio radio su Radio Onda Rossa sull’iniziativa sullo sfruttamento del Sahara occidentale del 1 dicembre

Sabato 1 Dicembre 2018: ore 18 allo spazio sociale ex 51 in via Bacciarini 12 si parlerà della lotta Saharawi. Popolo che da oltre 40 anni subisce l’invasione e il controllo delle proprie terre da parte del regime marocchino, che non solo porta avanti una repressione quotidiana dei diritti umani, sociali e civili dei Saharawi, ma inoltre sfrutta e depreda le terre e i mari del Sahara Occidentale senza che i legittimi proprietari di tali risorse possano usufruire dei frutti del proprio territorio.
Interverranno:
Anna Lucia Angelillo – Membro di Western Sahara Resurce Watch
Gigi Bello – Desert session- Displays dj set, Sahara Blues & Houl Music
I ragazzi di Roma Tor Vergata, presenti con un banchetto di raccolta fondi a sostegno del Progetto Sanitario

http://www.ondarossa.info/redazionali/2018/11/saharawi-presentazione-iniziativa-allex

Posted in Corrispondenza, Dicono di noi, Djset, Iniziative, Radio | Tagged , , , | Leave a comment

Lo sfruttamento del Sahara Occidentale, la colonia dimenticata

Sabato 1 dicembre alle ore 18:30
“Lo sfruttamento del Sahara occidentale: la colonia dimenticata”

allo Spazio Sociale Ex 51 si torna a parlare della lotta Saharawi. Popolo che da oltre 40 anni subisce l’invasione e il controllo delle proprie terre da parte del regime marocchino, che non solo porta avanti una repressione quotidiana dei diritti umani, sociali e civili dei Saharawi, ma inoltre sfrutta e depreda le terre e i mari del Sahara Occidentale senza che i legittimi proprietari di tali risorse possano usufruire dei frutti del proprio territorio. Parleremo di tutto ciò con i ragazzi di Western Sahara Resurce Watch, network internazionale di organizzazioni e attivisti che si occupano dello sfruttamento del Sahara Occidentale. Saranno presenti anche i ragazzi della Facoltà di Medicina di Roma Tor Vergata che presenteranno il progetto sanitario che porteranno nei campi profughi saharawi nel 2019.
La serata si concluderà con un DJ set di Sahara Blues e Houl music.

Interverranno:
Anna Lucia Angelillo – Membro di Western Sahara Resurce Watch
Gigi Bello – Desert session- Displays dj set, Sahara Blues & Houl Music
I ragazzi di Roma Tor Vergata, presenti con un banchetto di raccolta fondi a sostegno del Progetto Sanitario

Spazio Sociale Ex 51

Posted in Djset, Iniziative | Tagged , | Leave a comment

SOLIDARIETÀ A BAOBAB EXPERIENCE

SOLIDARIETÀ A BAOBAB EXPERIENCE
Questa mattina con i soliti meccanismi di ordine pubblico per l’ennesima volta è stato sgomberato il baobab.
Non è la prima volta che quell’esperienza di mutuo soccorso è attaccata: già il governo precedente e il sindaco precedente si erano adoperati per sgomberare migranti e militanti che lì risiedevano già dall’autunno 2015.
L’attuale amministrazione e l’attuale governo proseguono sulla stessa scia: gestire come questioni di ordine pubblico l’immigrazione, l’emergenza casa e diritti sul lavoro.
Le scene a cui assistiamo sono sempre le stesse: persone portate via per le identificazioni e le denunce e i ripari di fortuna che erano stati la loro casa devastati senza alcuna remora.
Quello che questa politica lascia dietro di sé è solo macerie e distruzione, senza contemplare qualunque ipotesi sull’immigrazione che non verta sulla repressione, l’espulsione e la criminalizzazione.
Mentre parla di “zone franche”, di “pacchia”, la lega continua la sua propaganda elettorale, alzando polveroni per distogliere l’attenzione sulle vere esigenze del paese: casa, lavoro, emergenze idrogeologiche e scuola.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà e la nostra complicità a coloro che oggi sono stati ancora una volta vittime di repressione.
Ci vediamo nelle strade.
Ostinatamente, l’Ex 51

“Non più nemici, non più frontiere:
Solo ai confini rosse bandiere.”

Spazio Sociale Ex 51

Posted in Comunicato, General | Tagged , , | Leave a comment

CAMPO PER TUTTI – Sfalcio straordinario

Sabato 10 novembre sfalcio straordinario dell’ex campo della Valle dell’Inferno. Le associazioni che aderiscono al progetto Campo per tutti sosterranno le spese di affitto del trattore con cui sarà eseguito lo sfalcio.
Al termine della mattinata pic-nic al campo, dove ognuno porta qualcosa.
Per chi voglia contribuire alle spese per il ripristino del campo di calcio può fare una donazione a:
IL PINETO NEL CUORE ♥ ONLUS
BANCA DEL FUCINO AG.PINETA SACCHETTI
IBAN: IT56V0312403205000000232674
facendo molta attenzione a specificare la causale: CAMPO PER TUTTI
Grazie

Il campo si trova in fondo a Via di Valle Aurelia, dopo la sbarra che è all’ingresso del pineto

Posted in General, Iniziative, Sport | Tagged , , , | Leave a comment

Passaggio radio su Ror per i 14 anni di occupazione

Passaggio radio su Radio Onda Rossa sulle iniziative per i 14 anni di occupazione

http://www.ondarossa.info/newsredazione/2018/11/buon-compleanno-ex-51

Posted in Corrispondenza, Dicono di noi, Festa, Radio | Tagged , | Leave a comment

Passaggio radio su Ror: Iniziativa Campo per tutti

Passaggio radio su Radio Onda Rossa sull’iniziativa “Campo per tutti”
per la riqualificazione dal basso del campo di calcio nel Parco del Pineto a Roma Nord

http://www.ondarossa.info/newsredazione/2018/10/roma-iniziativa-riqualificazione-del

Posted in Dicono di noi, Radio, Sport | Tagged , , | Leave a comment

Le nostre ragioni del NO al referendum Atac

Le nostre ragioni del NO al referendum Atac
Venerdì 2 novembre ore 18:30
̶P̶i̶a̶z̶z̶a̶l̶e̶ ̶d̶e̶l̶l̶a̶ ̶f̶o̶r̶n̶a̶c̶e̶ ̶d̶i̶ ̶V̶a̶l̶l̶e̶ ̶A̶u̶r̶e̶l̶i̶a̶
̶(̶i̶n̶g̶r̶e̶s̶s̶o̶ ̶d̶a̶l̶l̶a̶ ̶m̶e̶t̶r̶o̶ ̶A̶ ̶V̶a̶l̶l̶e̶ ̶A̶u̶r̶e̶l̶i̶a̶,̶ ̶d̶a̶ ̶V̶i̶a̶ ̶d̶i̶ ̶V̶a̶l̶l̶e̶ ̶A̶u̶r̶e̶l̶i̶a̶ ̶o̶ ̶d̶a̶ ̶V̶i̶a̶l̶e̶ ̶d̶i̶ ̶V̶a̶l̶l̶e̶ ̶A̶u̶r̶e̶l̶i̶a̶)̶
Spazio Sociale Ex 51
Via Bacciarini 12a – Valle Aurelia

Dibattito con il Comitato utenti e lavoratori in difesa del trasporto pubblico

A Roma, l’11 novembre si terrà un referendum consultivo sulla privatizzazione di Atac. Promosso dai Radicali e da una componente maggioritaria del Pd, il referendum rappresenta solo l’ultimo tentativo di sottrazione, dal controllo pubblico, di quei servizi essenziali che dovrebbero essere garantiti ai cittadini.
Alla cittadinanza si pongono due quesiti referendari: entrambi offrono l’occasione ai privati di entrare nel mercato del trasporto per godere dei guadagni su un servizio pubblico già al collasso.

In questa città, i problemi del trasporto pubblico sono sotto gli occhi di tutti, mentre sono meno chiare le cause che conducono a questi disagi.
A dispetto di quanto si crede, i dati ci dicono che la colpa non è degli “utenti che non pagano il biglietto”, essendo l’evasione, nella più pessimistica delle accertazioni, meno del 10% dei casi; ma non è neanche dei lavoratori, alle prese con la flotta più vecchia d’Europa e in pesanti condizioni di sotto-organico.
In realtà, le motivazioni di un servizio non all’altezza sono da ricercare nella drastica riduzione dei finanziamenti pubblici destinati al trasporto (circa -70% dal 2009), riduzione che non permette quegli investimenti necessari al miglioramento del servizio; negli stipendi d’oro dei manager, con 70 retribuzioni oltre i 100.000 euro e uno stipendio che arriva a 600.000 euro; tutto questo mentre i dipendenti “normali” dell’azienda rischiano il licenziamento con la scusa che l’azienda è in crisi, sono costretti a mettersi in malattia perché non gli concedono le ferie, e saranno penalizzati gravemente dal nuovo concordato aziendale e dall’eventuale di privatizzazione dell’azienda, che porterà altri tagli sia al personale che alle linee meno remunerative (quelle periferiche e le notturne).

Che il privato non sia la soluzione, a differenza di quanto affermano i Radicali, è testimoniato dai disastri provocati dalla privatizzazione di 100 e più linee (ebbene sì, il servizio è già al 20% privato!) nelle zone periferiche della città, indubbiamente le più colpite dal disservizio.

Quando il privato mette le mani su un settore essenziale per i cittadini, come quello del trasporto, il mantra dei profitto provoca o un servizio inaccessibile alla fasce più deboli, o uno smantellamento del servizio stesso o un maggiore sfruttamento dei lavoratori. La tragedia del Ponte Morandi a Genova è l’ultimo esempio di cosa possa provocare l’inseguimento del “guadagno a ogni costo”.

Quello che vogliamo è un rinnovato protagonismo del pubblico nei settori strategici del paese: questi referenda sono quindi un’occasione per ribadire il No alla privatizzazione, ma anche un NO allo status quo, per rimettere in discussione l’attuale gestione del trasporto pubblico a Roma.

Noi non ci stiamo: in una città dove il traffico e lo smog sono un
problema gravissimo, in cui i lavoratori sono costretti a ore di macchina per andare al lavoro, non vogliamo un servizio scadente: le corse sono insufficienti, le corsie preferenziali sono poche e mal fatte, i notturni saranno sempre di meno, la metro non copre neanche il 20% del territorio cittadino, i mezzi sono vecchi e pericolosi, le periferie abbandonate a loro stesse.
Non vogliamo pagare i debiti accumulati per la mala gestione e per i
loro stipendi milionari!
Vogliamo la fine dei licenziamenti, e ci opponiamo alla privatizzazione di questo essenziale servizio pubblico!

Vogliamo un trasporto pubblico accessibile a tutti, che funzioni sia di
giorno che di notte, che preveda agevolazioni per le fasce non protette,che assicuri i diritti dei lavoratori, che non renda lo spostamento in città uno stress o un privilegio per alcuni, ma un servizio garantito ed efficiente.

Posted in Iniziative | Tagged , , | Leave a comment

CAMPO PER TUTTI

CAMPO PER TUTTI


Il campo di calcio in pozzolana di Valle Aurelia  posto accanto alle vecchie case dei fornaciai nel cuore del Parco del Pineto  da anni versa in condizioni di degrado e abbandono
Per questo motivo, il fine settimana del 27 e 28 ottobre 2018, i cittadini, i volontari e le associazioni del territorio, insieme ai ragazzi del quartiere, rifugiati e richiedenti asilo che militano nella squadra di calcio popolare Pineto United hanno organizzato due giornate dedicate all’impegno e all’affermazione dei valori dello sport e della lotta al razzismo  per restituire questo campo all’intera comunità
In ciascuna delle due giornate, dalle 10:00 alle 17:00, i promotori dell’iniziativa sfalceranno e ripuliranno tutta l’area.
Alle 13:00 una pausa per riprendersi dalle fatiche, con un pic-nic in cui ognuno porterà qualcosa da mangiare
Domenica pomeriggio, dopo pranzo, i ragazzini del quartiere sono invitati a partecipare per giocare al calcio con i ragazzi di Pineto United e per ascoltare la loro storia.
Invitiamo tutti i cittadini alla partecipazione, per riprenderci questo “bene comune”, vero avamposto di resistenza sportiva e popolare!

No, questo non era l’Olimpico, ma solo un campetto di terra battuta, con la bandierina del calcio d’angolo tutta rattoppata e il difensore che alle brutte sparava la palla nel canneto. Questo era un campo di terza categoria, ruspante come la pozzolana di un palcoscenico dove, se per caso ti scordavi dov’eri, c’era sempre una voce che ti riportava alla realtà: “Aoh! E guarda che stamo a Valle Aurelia, mica a Real Madrid!”.
Ma questo campo ha le sue storie da raccontare: come quelle di una tradizione orale disseminata tra il bar, la sezione e la parrocchia e come quella, leggendaria, dell’ex terzino della nazionale Giacomo Losi: “Core de Roma”, mitico capitano dei tempi cupi. Negli anni ‘50, quando Losi esordiva in serie A, Valle Aurelia si chiamava ancora la Valle dell’Inferno. E la squadra della borgata, la Stella Rossa, militava nel campionato regionale, disputando le sue partite sul campo, oggi sparito, ubicato nell’area in cui si svolge attualmente il mercato rionale.
Ma il calcio, nella Valle, è sempre stato di casa: così negli anni ’60-’70, la rosso-verde Valle Aurelia e la bianco-rossa Valle dell’Inferno battagliavano sui campi polverosi della borgata, la prima su quello che fu poi ingoiato dal cemento dei palazzoni, la seconda su un campo in pozzolana posto accanto alle vecchie case dei fornaciai, nel cuore del parco del Pineto.
Oggi questo campo rappresenta uno degli ultimi avamposti di resistenza sportiva e popolare a Valle Aurelia, e, per questo motivo, le associazioni del territorio, unite per il Pineto, sono chiamate a restituirlo alla comunità, liberandolo da incuria e degrado.

Evento promosso da:
Pineto United
Il Pineto nel cuore ❤️onlus
Pinacci Nostri
Spazio Sociale Ex Cinquantuno
Comita To Valledellinferno
Comitato di quartiere Valle Aurelia
Cooperativa sociale L’Accoglienza Onlus “Casa Betania”
Fuori Contesto
Nemo – Festival di Arte e Cultura
Sinergy

In caso di pioggia l’evento sarà annullato

Per raggiungere il campo, percorrere tutta via di Valle Aurelia, superare il civico 79 e, in fondo, oltrepassare la sbarra che la separa dall’ingresso del Parco del Pineto

Posted in General, Iniziative, Sport | Tagged , , , | Leave a comment

14 ANNI DI OCCUPAZIONE, LIBERAZIONE, AUTOGESTIONE

Buon compleanno Ex 51!
14 anni di occupazione, liberazione, autogestione

Venerdì 2 novembre ore 18:30
Le nostre ragioni del NO al referendum Atac
con il Comitato lavoratori e utenti in difesa del trasporto pubblico

11 novembre ore 15
Proiezione ROMA – Sampdoria
A seguire aperitivo musicale e brindisi di compleanno

18 novembre ore 18:30
“Fascismo e Antifascismo:
Come cambia l’approccio politico giovanile nell’era dell’informazione lampo”
Incontro con gli autori di “Ho sedici anni e sono fascista” di Christian Raimo e con l’Azione Antifascista Roma Est

Il neofascismo negli ultimi tempi sta sempre avendo fortuna più tra le giovani generazioni. Di fronte ad alcuni istituti scolastici troviamo scritte o simboli inneggianti al ventennio e un maggior numero di giovani che, anche solo per “per moda”, si definiscono fascisti.
Come mai Blocco Studentesco, formazione giovanile di Casa Pound Italia fondata nel 2006, ha avuto così fortuna tra i giovanissimi? Che cosa ha potuto permettere ai neofascisti di presentarsi armati a piazza Navona per cercare di egemonizzare il corteo che il 28 ottobre 2008 protestava contro la riforma Gelmini?
Purtroppo la scuola non è stata il solo luogo in cui i neofascisti abbiano allargato le loro schiere. Un esempio in questo senso possono essere le curve degli stadi di calcio: un luogo che ha avuto, ha ed avrà per ancora molto tempo un forte impatto sulle emozioni dei giovanissimi che le frequentano. La scritta “Giovinezza” che da alcuni anni è sempre esposta ad ogni partita della Roma in curva sud o in trasferta può esserne uno degli esempi più lampanti.
Senza scadere in allarmismi, chiediamoci come possiamo opporci a questo, nei quartieri, nelle scuole, sui posti di lavoro.

RICORDA LA STORIA
COMBATTI IL FASCISMO

A seguire aperitivo

Posted in Aperitivo, Festa, Iniziative, Proiezione | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Presentazione Pineto United 2018/2019

Presentazione Pineto United 2018/2019
PINETO UNITED, IN GOL PER IL PARCO DEL PINETO

Festa di presentazione della squadra Pineto United con apericena sociale
Roots, Reggae, Dancehall di X Fatton Crew

Support your local Team!
INGRESSO LIBERO

Le offerte raccolte durante la festa saranno utilizzate per sostenere la squadra in vista del prossimo campionato 

Nel 1973 i comitati di quartiere occuparono il parco del Pineto per salvarlo dalla lunga mano della speculazione edilizia. Ad oltre 40 anni di distanza, siamo convinti che l’unione tra tutte le associazioni che hanno a cuore le sorti del parco sia ancora la strada maestra per difendere questa importante area verde. Pinacci Nostri, collettivo artistico della Pineta Sacchetti, ha avviato nel 2015 un progetto di street art partendo proprio dal Pineto, nella convinzione che promuovere eventi artistici e culturali nel parco potesse stimolare i cittadini a frequentarlo maggiormente.

Durante questo percorso, l’incontro con alcuni ragazzi richiedenti asilo ospiti dell’hotel Gelsomino e la loro voglia di integrarsi giocando al calcio ha fatto sì che, quasi dal nulla, nascesse una squadra di calcio popolare, la “Pineto United”. Il nome non è casuale: la squadra è sostenuta da diverse realtà territoriali che hanno deciso di unirsi per il Pineto, esattamente come 40 anni fa, condividendo i valori dello sport, della solidarietà e dell’integrazione.

Quest’anno, per la prima volta, la squadra parteciperà ad un campionato ufficiale, la Serie C del “Trofeo del Petrolio” AICS 2018-2019: sarà la grande occasione per consentire a questi ragazzi di continuare a coltivare il loro sogno di giocare al calcio, portando orgogliosamente il nome del Pineto in giro per la città e per l’intera regione Lazio.

Vi racconteremo il nostro progetto, che intende coniugare i valori dello sport, della solidarietà e dell’integrazione

Posted in Aperitivo, Djset, Iniziative, Sport | Tagged , , | Leave a comment